Buon compleanno Mr Rifkin!

 
Entropia, Politica della Biosfera, Voto "Verde", Ecocidio, Fine del Lavoro, Era dell'Accesso, Secolo Biotech, Economia all'Idrogeno, Sogno Europeo, Civiltà dell'Empatia, Terza Rivoluzione Industriale: sono solo alcuni dei concetti che Jeremy Rifkin ha delineato nei suoi lavori nella sua lunga carriera di economista, scrittore, filosofo, sociologo, storico, ma prima di tutto di essere umano. E ogni libro ha rappresentato il cuore ideologico di un movimento. 
 
Entropia era la bibbia dei primi ecologisti negli anni settanta, Ecocidio il manifesto di vegetariani e animalisti, La fine del Lavoro è la suggestione di ripensare il lavoro umano in funzione dell'uomo e non della macchina, Il secolo Biotech la guida contro le manipolazioni genetiche, l'Era dell'Accesso il faro della new economy dell'era di internet basata sul concetto di uso dei beni e non di proprietà, L'economia all'Idrogeno la referenza per una green economy distribuita e anti-speculativa, La civiltà dell'Empatia, così come anche Il Sogno Europeo, la speranza di una generazione post nazionalistica nell'occidente post bellico.
 
Ma è soprattutto con La Terza Rivoluzione Industriale che Jeremy mette a fuoco la nuova società che supera le ingiustizie del'ultraliberismo e porta a sintesi 40 anni di pensiero eco-umanista, ricominciando dalla scuola e dalla formazione per rimettere l'uomo al centro di un mondo diverso da quello di oggi, dove l'uomo ha dimenticato la sua umanità, totemizzato il denaro e finanziarizzato l'economia, distruggendo nel frattempo l'ambiente che lo ospita, forse in maniera irreparabile.
 
A tutto questo si pone rimedio rapidamente solo ricominciando dalla biosfera. E dal capitale umano. Il CETRI-TIRES ha operato ed opera proprio per questo. Energia libera, democratica, condivisa, decentralizzata, per tutti, ovunque. Questo è quello per cui lottiamo, e dobbiamo moltissimo a Jeremy Rifkin per aver delineato il quadro generale all'interno del quale il CETRI opera, sforzandosi di tradurre in azioni concrete le "direttive" della cultura della biosfera e della Terza Rivoluzione Industriale.
 
Da tutto il CETRI, quindi, i più sentiti auguri ad un giovanotto che ha da poco (ieri, 26 gennaio) compiuto i suoi primi 68 anni; un giovanotto che continua ad entusiasmarci ed ispirarci oggi allo stesso modo in cui l'ha fatto quando le sue straordinarie idee hanno fatto breccia nelle nostre menti e nei nostri cuori per la prima volta.
 
Buon compleanno Mr Rifkin, cento di questi giri intorno al Sole!