Jeremy Rifkin: Internet, l’elettricità pulita e la stampa 3D per un’era sostenibile di Capitalismo Distribuito

 
 
16/05/2012
 
Vi proponiamo l'ultimo articolo dell'economista Statunitense Jeremy Rifkin, ideatore della visione della Terza Rivoluzione Industriale e promotore delle tematiche di democrazia energetica e capitalismo distribuito in tutto il mondo.

In questo articolo, intitolato "The Third Industrial Revolution:
How the Internet, Green Electricity, and 3-D Printing are
Ushering in a Sustainable Era of Distributed Capitalism"
e pubblicato nel numero di marzo-aprile del bimestrale The World Financial Review, Rifkin spiega come, coniugando le innovazioni tecnologiche e dell'informazione alla produzione e diffusione di energia e di beni, una nuova era di Capitalismo Distribuito possa essere creata, con un netto spostamento del potere decisionale ed economico dalle mani di pochi a quelle di tutti gli abitanti della biosfera.
 
Il "Potere Laterale" dei produttori-consumatori di energia e di beni.

Questo spostamento del baricentro del potere è ottenibile, secondo Rifkin, solo se la creazione e la diffusione dell'energia vengono decentralizzate, grazie alle energie rinnovabili ed alle tecnologie di internet, che permetteranno una diffusione efficiente e flessibile dell'energia nell'inter-rete intelligente (la INTERGRID).

La stessa decentralizzazione può essere ottenuta nel settore manifatturiero grazie alle nuove tecnologie di stampa 3D, che permettono l'eliminazione dei costi (e delle emissioni di gas serra) legati al trasporto dei prodotti dal produttore al consumatore.

Con la stampa 3D la maggior parte dei prodotti potrà essere realizzata direttamente a casa dei cittadini, con la stessa qualità dei prodotti odierni e costi ridotti.

Per leggere l'articolo originale cliccate sul link seguente: pdf ENG