ACCADEMIA DELL’ANGURIA

Anna Maria Vassallo,

Recupero ed inserimento sociale e professionale nel settore agroalimentare

La Sig.ra Vassallo Anna Maria illustra la ricetta tradizionale del Gelo di Melo GUARDA VIDEO

Quella che vedrete illustrata nel video è appunto la ricetta tradizionale del Gelo di Mellone Siciliano, spiegata ai cuochi di Slow Food Neretum dalla Signora Anna Maria Vassallo, palermitana, che ha imparato la ricetta originale da sua nonna e che ha acconsentito a condividerla con la gente di Puglia: il CETRI-TIRES ha fatto infatti omaggio della ricetta a Slow Food Neretum, con sede nella Città di Nardò (LE); il territorio neretino vanta più di 3000 ettari coltivati ad anguria, ma vede la relativa filiera produttiva e distributiva versare in gravi difficoltà economiche.

Attraverso il Gelo di Mellone e le sue molteplici applicazioni, la filiera dell’anguria pugliese potrebbe rilanciarsi e trovare nuovi canali di consumo e vendita: da semplice frutto di fine pasto a fresca e saporita gelatina di melone rosso aromatizzata alla cannella e al gelsomino, guarnita di pistacchi e pezzi di cioccolato. Ma questa è solo una delle innumerevoli varianti che il Gelo di Mellone permette a chi si voglia cimentare con questa semplice quanto deliziosa ricetta, che nasce tra gli arabi, si tramanda per generazioni in Sicilia e, finalmente, viene oggi conosciuta anche dagli amici pugliesi.

Ci auguriamo che il Gelo sia uno strumento per i produttori agricoli per ampliare i loro affari e permettergli una vita degna e una giusta retribuzione per i frutti del loro lavoro. Ma soprattutto vogliamo che i proventi dell’applicazione di questa ricetta in Puglia vadano ad aiutare le centinaia di immigrati che ogni anno sono vittime del Caporalato nei campi pugliesi.

NO al Caporalato, SI ai diritti dei lavoratori!