Principali attività svolte dal CETRI-TIRES

Il CETRI-TIRES nasce come braccio operativo dell’ufficio europeo di Jeremy Rifkin e della Foundation on Economic Trends, subito dopo l’approvazione della strategia energetica europea conosciuta come 20 20 20 e del collegato “pacchetto clima energia” insieme al programma del Patto dei Sindaci, e si propone fin da subito l’obiettivo di tradurre in politiche effettivamente attuabili a livello locale le linee guida delle suddette strategie energetiche europee ispirate alla visione della Terza Rivoluzione Industriale.


Angelo Consoli, Presidente e fondatore del CETRI-TIRES, ha svolto un ruolo di primo piano nell’adozione di tali politiche europee in materia di energia e contribuito in modo sostanziale alla campagna culminata con l’adozione della strategia 20 20 20, ossia il raggiungimento di uno scenario entro il 2020 di abbattimento del 20% delle emissioni di gas a effetto serra rispetto ai limiti del 1990, di aumento dell’efficienza energetica del 20% e di introduzione del 20% di energia primaria da fonti rinnovabili.


Questo scenario rappresenta la politica energetica più avanzata fino a questo momento a livello mondiale. Il CETRI-TIRES ha operato fin dalla sua costituzione per la disseminazione di questi contenuti su scala locale, europea e mondiale, privilegiando il rapporto con le autorità locali e ponendosi come punto di riferimento per aziende interessate a entrare nei settori tecnologici della Terza Rivoluzione Industriale, aggregate intorno al CETRI Company Club.

In questa attività il CETRI ha coordinato e diretto diverse operazioni importanti a vari livelli. A livello europeo, il CETRI ha partecipato attivamente alla revisione delle politiche industriali della Commissione Europea, sia svolgendo il ruolo di advisor per la redazione della Comunicazione della Commissione sulla nuova politica Industriale, che partecipando all’organizzazione dela conferenza “Mission Growth” a Bruxelles, con il Presidente Barroso, il Vice Presidente Tajani e Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria, mirante a introdurre una strategia di crescita economica attraverso lo sviluppo simultaneo delle tecnologie energetiche di Terza Rivoluzione Industriale, per uscire dalla crisi.


A livello internazionale il CETRI ha promosso (o contribuito a promuovere) incontri di altissimo livello in Spagna, sia con il precedente governo che con l’attuale, in Francia dove per stabilire politiche di re-industrializzazione e ripensamento della strategia energetica fallimentare basata sul nucleare, in Grecia dove ha condotto uno studio per una uscita “green” dalla crisi, e negli Emirati Arabi dove ha tenuto conferenze introduttive sulla Terza Rivoluzione Industriale insieme a prestigiosi membri del Comitato Scientifico quali l’Architetto Mario Cucinella, il professor Bruno D’Aguanno e il direttore tecnico del CETRI Peter Marchl, in Germania con il professor Freddy Grunert, membro fondatore del CETRI, in Belgio con la ridefinizione delle strategie industriali delle Fiandre e della Vallonìa

Il CETRI-TIRES ha inoltre portato il proprio contributo sempre in chiave Terza Rivoluzione Industriale, all’UNIDO nella conferenza sullo sviluppo delle energie rinnovabili nei Paesi a basso reddito tenutasi al Politecnico di Milano, allo Slow Food, coordinando l’elaborazione delle linee guida per l’energia dell’associazione fondata da Carlo Petrini, e dirigendo il master in energia e produzioni sistemiche dell’Università di Pollenzo. Sempre nello stesso ambito il presidente del CETRI-TIRES ha partecipato per due edizioni consecutive di Terra Madre a Torino in manifestazioni che vedevano la presenza di personalità come Vandana Shiva, Serge Latouche, Edgar Morin, e lo stesso Carlo Petrini. Inoltre ha collaborato alla selezione e alla presentazione dei premi per la Green Economy “Green Pride 2012”, tenutasi a Roma per iniziativa della Fondazione Univerde, e ha istituito il TRI Award, riconoscimento biennale a amministratori, accademici e imprenditori che si sono particolarmente distinti nella promozione della Terza Rivoluzione Industriale. Il CETRI-TIRES è stato anche particolarmente attivo nella redazione e presentazione delle proposte per una Green Economy realmente distribuita e alternativa del documento per il summit dei popoli tenutosi in occasione del vertice mondiale Rio+20 in Brasile.


Il CETRI-TIRES ha anche promosso e realizzato il primo impianto del progetto Soledo per l’elettrificazione dell’Amazzonia Peruviana e sta realizzando programmi d’intesa con ONG attive in loco, per la promozione umana attraverso adozioni “solari” dell’infanzia svantaggiata. Sempre in Perù. Il CETRI-TIRES sta realizzando un programma di formazione sulle tecnologie energetiche di Terza Rivoluzione Industriale più adatte agli ecosistemi amazzonici, d’intesa con l’UNAP, Università dell’Amazzonia Peruviana.


Altre iniziative intraprese per portare principi di Terza Rivoluzione Industriale nel mondo sono il progetto “Figli di Annibale” per il recupero socio professionale di giovani immigrati tunisini attraverso corsi di formazione sulle tecnologie energetiche di Terza Rivoluzione Industriale applicate alle attività economiche locali, con particolar riferimento all’agricoltura di qualità e all’agriturismo, e il progetto, pianificato d’intesa con la Cooperazione internazionale italiana e una ONG locale per la realizzazione di una scuola a zero emissioni in Palestina, progettata da Mario Cucinella.


A livello locale il CETRI-TIRES ha contribuito ad organizzare campagne di recupero sociale e di sensibilizzazione in settori di particolare sofferenza socio ambientale, organizzando per due anni consecutivi la manifestazione NO CAP, in collaborazione con la Regione Puglia, in solidarietà con i braccianti immigrati in sciopero contro il caporalato, e proponendo strategie alternative di Terza Rivoluzione Industriale per modernizzare l’agricoltura. Ha altresì contribuito alla creazione del forum regionale per l’energia distribuita, F.R.E.D. Sicilia (Fred Sicilia facebook) d’intesa con le organizzazioni regionali della CGIL , Confindustria, Lega delle Cooperative e molte altre associazioni di categoria in rappresentanza del mondo dell’economia e del lavoro, con cui ha organizzato numerose manifestazioni pubbliche che hanno portato la visione della Terza Rivoluzione Industriale sul tavolo della discussione regionale in Sicilia.
Ha anche contribuito all’elaborazione del Master Plan per una Roma biosferica post carbon e alla scrittura e approvazione del Piano d’azione per l’energia sostenibile di Roma Capitale. Attualmente, il CETRI-TIRES è attivamente impegnato, in collaborazione con il Centro interdipartimentale per energia e ambiente dell’Università di Roma, la Sapienza, diretto dal professor Livio de Santoli, nella promozione del Manifesto Territorio Zero – verso una società a emissioni zero, rifiuti zero e chilometro zero. Il piano formativo del CETRI-TIRES mira a creare il capitale umano per questo scenario olistico, interagendo con imprese, governi amministrazioni locali e associazioni della società civile.
Quadro sintetico delle attività
– Collaborazione con l’Ufficio di Jeremy Rifkin per la stesura del Master Plan e del SEAP per Roma Capitale
– Collaborazione con l’Ufficio di Jeremy Rifkin per la stesura del piano della Commissione Europea Mission Growth – Missione Crescita
– Costituzione con CGIL di FRED Sicilia
– Costituzione con CGIL Flai di NO CAP
– Costituzione con CITERA di Territorio Zero
– Costituzione Energia Integra
– Costituzione SOLEDO
– Implementazione del progetto di cooperazione internazionale Figli di Annibale per il reintegro occupazionale dei giovani italiani e tunisini
– Implementazione di progetti internazionali per la diffusione della cultura di base e della sostenibilità ambientale
– Partecipazione alle edizioni 2010, 2011 e 2012 di Terra Madre
– Partecipazione ed organizzazione insieme a UniVerde delle edizioni 2010, 2011, 2012 di Green Pride
– Partecipazione alle edizioni 2012 e 2013 di MasterGem in qualità di partner scientifico
– Organizzazione ed implementazione stage formativi
CETRI Summer School con Univerisità per Stanieri di Perugia
Le francais dans le monde con Istituto G. Lombardo Radice di Catania
– Creazione e stesura del Piano Formativo di Terza Rivoluzione Industriale per la diffusione della cultura energetica nelle Scuole e Università italiane.
– Organizzazione di numerose conferenze con esponenti di rilievo di istituzioni italiane ed internazionali, sindacati, associazioni ambientaliste, fondazioni culturali per la diffusione della cultura energetica di Terza Rivoluzione Industriale, partecipazione ad eventi di alto livello in Italia e all’estero.

2 COMMENTI

Comments are closed.