PLASTIC RIVER: L’IMPATTO DELLA PLASTICA SULLE NOSTRE ACQUE – MANUEL CAMIA

La testata nazionale AMBIENTE ha dedicato la copertina del numero 123 allo splendido documentario PLASTIC RIVER: L’IMPATTO DELLA PLASTICA SULLE NOSTRE ACQUE di Manuel Camia:

https://www.ambiente.news/paper/ambiente123/index.html

La produzione mondiale di plastica è in continua crescita e non accenna a calare. Oggi è il terzo materiale umano più diffuso sulla Terra dopo acciaio e cemento e la plastica vergine prodotta dall’anno 2000 ad oggi è pari al quantitativo prodotto nei cinque decenni precedenti: un’accelerazione che non ha davvero pari. Sono dati che fanno riflettere, specialmente se pensiamo ai 700 chili di plastica al secondo che, quotidianamente, finiscono nelle acque di tutto il globo.

Come di consueto il numero cartaceo è stato spedito in tutti i Comuni, Provincie, Regioni, Ministeri, Università ed istituzioni pubbliche che si occupano dei nostri temi green, tutela dell’ambiente e sviluppo
sostenibile, in collaborazione con Agenzia Europea dell’Ambiente,
Parlamento europeo, ENEA, Federparchi e TeleAmbiente, con il patrocinio del nostro Centro studi europeo Cetri-Tires insieme ad Amministratori per l’Ambiente, Borghi del Respiro e Marevivo, anche in sfogliazione gratuita online: www.ambiente.news/paper/ambiente123/

In questo numero due importanti interviste in esclusiva ai presidenti di Regione:

STEFANO BONACCINI – EMILIA-ROMAGNA
L’Emilia-Romagna pronta a una transizione ecologica e trasformazione digitale, investendo nell’ambito dell’istruzione, della formazione e della ricerca per una concreta ripartenza che guardi ad una crescita equa per tutti, in grado di coniugare al meglio lavoro, economia, ambiente e rafforzando le reti di welfare.
Neutralità carbonica al 2050, 100% di energie rinnovabili al 2035, oltre 1.000 km di piste ciclabili entro il 2025. Prima regione ad aver approvato una legge sull’economia circolare. Riduzione della produzione di rifiuti indifferenziati a 120 chili per abitante e il potenziamento della raccolta differenziata, che è già fra le più alte in Italia raggiungendo il 73% quando la Ue indica al 63% l’obiettivo.

EUGENIO GIANI – TOSCANA
La Toscana è stata tra le prime regioni d’Italia a dotarsi di una prima Strategia Regionale di Sviluppo Sostenibile, sviluppata in collaborazione con il mondo delle Università ma anche con la partecipazione di cittadini e dei giovani per comprendere meglio le sfide e le opportunità che ci attendono per conseguire quegli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dettati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
La transizione ecologica vede sul piano della produzione e del consumo dell’energia una vera e propria chiave di volta per la regione Toscana, tanto
che uno dei temi di grande interesse è quello delle infrastrutture, con particolare attenzione alla rete stradale e all’implementazione della mobilità elettrica.

Il direttore editoriale Marco Frittella, giornalista RAI e conduttore di UnoMattina, ha incontrato Sindaci e Assessori di 14 Comuni:

  • CASTEL SAN PIETRO TERME (Bologna): una città slow dove lo stile di vita si basa sul benessere e sulla sostenibilità.
  • CASTELLO TESINO (Trento): il sorriso di un borgo che sa accogliere con calore anche nel cuore dell’inverno.
  • FRASSINORO (Modena): un luogo dove le voci della natura e dell’uomo s’incontrano senza alterarne la musicalità.
  • MIRANDOLA (Modena): un Comune con una storia antica e un’anima moderna vestita di sorprendente creatività.
  • PALESTRINA (Vibo Valentia): l’antica Praeneste circondata dalla splendida natura non dimentica il bacio della dea Fortuna.
  • POGGIO MIRTETO (Rieti): un borgo che incarna la bellezza della storia e della natura con la preziosa cifra della genuinità.
  • POSSAGNO (Treviso): Antonio Canova, lascia l’intramontabile segno della bellezza nella sua città natale.
  • RADICONDOLI (Siena): un borgo di sorprendente vitalità che sa stupire in ogni stagione.
  • RIVOLI (Torino): una città di grande vitalità dove tutto è da vivere, conoscere, raccontare.
  • ROCCA SAN CASCIANO (Forlì-Cesena): la magia di un borgo ricco di cultura, creatività, tradizione e splendida natura.
  • SALA BAGANZA (Parma): tra boschi, storia e sapori della nostra migliore tradizione.
  • SAN GIORGIO BIGARELLO (Mantova): una splendida natura ricca di stimoli e di sapori fa del luogo una vera valle incantata.
  • TRENTO: la sostenibilità come driver fa Trento una smart city senza dimenticare la sua storia.
  • VIBO VALENTIA: un mare di storia e la grande energia di oggi e i ricordi del passato.
Leggete questo splendido speciale L’ITALIA DEI COMUNI alla scoperta dei borghi incastonati nelle meraviglie di natura, storia e tradizione del Paese più bello del mondo.

La redazione consiglia questi interessanti articoli ed interviste:

RIPULIRE IL MARE DALLA PLASTICA: AFFINCHÉ RESTI UN LUOGO INCONTAMINATO E MERAVIGLIOSO
Intervista a BARBARA BUTTINI che ha scritto una #fiaba, molto dolce e poetica che lancia però un messaggio forte: una giovane stella si stacca dal suo quadrato di cielo, facendo un gran tuffo nel blu. Tra le creature che
incontrerà, troverà però, anche sacchi di plastica e rifiuti. Deciderà allora di radunare una squadra per dare il suo contributo per ripulire il mare.

SVILUPPO SOSTENIBILE NELLA NOSTRA QUOTIDIANITÀ ED IMPATTO POSITIVO SUL PROPRIO TERRITORIO
Nell’intervista a MONICA TOCCHI, Presidente APA – Amministratori per l’Ambiente, ci illustra come lo #Sviluppo #Sostenibile possa essere la risorsa per molti aspetti della nostra quotidianità e come alcune pratiche virtuose possano avere un impatto positivo sul nostro territorio a partire dall’amministrazione dei nostri Comuni.

GLI ANIMALI DA COMPAGNIA E LE PROBLEMATICHE DEI RIFIUTI – GABRIELE LEPRI – Occorre al più presto mettere al bando i sacchetti igienici di plastica, traversine, lettiere e tutti quei prodotti che hanno a che fare con il monouso igienico degli animali da compagnia, come è successo con la recente #SUP per l’ambito umano, e obbligare attraverso norme specifiche la produzione e l’utilizzo di monouso igienici compostabili per il mondo del #PET.

CALABRIA, TRA NATURA E STORIA UN PATRIMONIO DA SCOPRIRE – GAESTANO BRUNO – Oggi più che mai i territori incontaminati, da scoprire e valorizzare, possono rappresentare mete turistiche di prossimità appetibili per i nuovi flussi demassificati, che ricercano il contatto con la natura, che desiderano esperienze di viaggio a tutto tondo per arricchirsi della storia, della cultura e della bellezza che nei territori si vive e si respira e che forse, a volte, si dà per scontata: IL #PARCO #MARINO ATTRATTORE DEL NUOVO DECENNIO (ph Massimo Adanganelli).

“VIAGGIA GREEN NELLA NATURA”: GUIDA PRATICA AL TURISMO ECO-SOSTENIBILE IN TUTTA SICUREZZA RISPETTANDO DAVVERO L’AMBIENTE – Intervista a CHIARA GRASSO, etologa che si occupa di comunicazione della scienza, ecoturismo ed educazione ambientale. Co-fondatrice e presidente dell’associazione #ETICOSCIENZA: «Turismo eco-sostenibile» cosa significa veramente? È molto di più che raccogliere i rifiuti dopo un picnic o usare uno spazzolino da denti biodegradabile. Dalla scelta dell’alloggio ai mezzi di trasporto, dalla preparazione dei bagagli all’arrivo nel posto che ci ospiterà, dalle attività da fare al rapporto con la natura e gli animali: questa guida racconta tutto quello che c’è da sapere.

TORNA GECO EXPO: LA FIERA VIRTUALE SULLA SOSTENIBILITÀ – 1/4 MARZO 2022 – #GECO #Expo, la prima fiera virtuale in 3D sull’ecosostenibilità, lancia il video contest #SmartTalk per i progetti green più innovativi. Numerose le novità della piattaforma, dalle funzioni di interazione degli avatar agli outfit all’insegna dell’inclusione di genere e razziale, alle stanze immersive e multimedia per le aziende per presentare prodotti o addirittura organizzare party esclusivi, comprensivi di dj set. Ambiente sarà tra i media partner ufficiale dell’evento.

2022: ANNO INTERNAZIONALE DELLA PESCA ARTIGIANALE E DELL’ACQUACOLTURA – L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2022 Anno Internazionale della Pesca Artigianale e dell’Acquacoltura (International Year of Artisanal Fisheries and Aquaculture #IYAFA2022), un’occasione per dare visibilità e sostegno ad un settore fondamentale nel percorso di avvicinamento agli obiettivi stabiliti nell’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile #Agenda2030. Ambiente sarà tra i media partner della mostra-convegni di #AQUAFARM il 25/27 maggio 2022 a Pordenone (Friuli Venezia Giulia).

Anche su questo numero la Petizione per chiedere il divieto del rilascio di palloncini in aria #StopBalloons: https://www.change.org/StopBalloons

I palloncini sono sempre più utilizzati durante le feste e altre ricorrenze, addirittura ai funerali, ma molti ignorano l’impatto negativo che possono avere sull’ambiente. Per questo motivo Marevivo e Plastic Free hanno lanciato la petizione “Per il mare non è una festa”.

#StopAlVoloDeiPalloncini, per chiedere di inserire nella legge #SalvaMare il divieto del rilascio di palloncini e sensibilizzare sui danni che può avere la loro dispersione nell’ambiente.

La pratica di liberare palloncini in cielo è anche un enorme spreco di elio, una risorsa non rinnovabile. L’elio, infatti, non è usato solo per gonfiare palloncini, ma ha il ben più importante utilizzo di raffreddare i magneti superconduttori degli scanner MRI (per le risonanze magnetiche), il suo uso medico è dunque importante per la salute umana. Durante le feste è possibile proporre ai più piccoli di sostituirli con le bolle di sapone. In una ricorrenza speciale, o durante una celebrazione, è preferibile piantare un albero o adottare virtualmente una tartaruga invece di far volare i palloncini. Si tratta di un gesto concreto e gentile nei confronti del Pianeta che può avere un impatto emotivo maggiore sulle persone.
Link alla petizione: https://www.change.org/StopBalloons
Se ne avete piacere firmate e condividete con tutti gli amici!

Buona lettura #green a tutti!

#AMBIENTE #Plastic #River #Terra #inquinamento #plastica #cambiamento #climatico #climatechange #Comune #Provincia #Regione #Ministero #Università #tutela #verde #europea #sostenibilità #GreenNewDeal

WWW.AMBIENTE.NEWS