INAUGURATO A FIRENZE IL NUOVO “MUSEO DEL GIOCATTOLO E DI PINOCCHIO” CON ATTIVITA’ DIVULGATIVE E DIDATTICHE PER UN TURISMO CULTURALE INNOVATIVO

Taglio del nastro del nuovo Museo del Giocattolo e di Pinocchio, ieri 14 aprile, con ospiti d’onore Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana e grande cultore della storia di Pinocchio, e Antonio Rancati, Coordinatore del nostro centro studi europeo Cetri-Tires e Presidente comitato di redazione Ambiente Comunità Sostenibili.

In visita al Museo il simpatico “Pinocchio pellegrino” della storica Associazione “Pinocchio a i’ Pinocchio” di San Miniato Basso, con la Presidente Stella Buggiani, instancabile promotrice del legame che unisce il suo territorio al burattino più famoso nel mondo, nato dalla fantasia di Carlo Lorenzini (in arte Collodi in onore della località di nascita della madre).

“C’era una volta un pezzo di legno”, scriveva Collodi sulla prima pagina del romanzo forse più letto di sempre. E da quello stesso pezzo di legno vogliamo partire. Altro che ciuchini; i giocattoli illustrano il mondo, aiutano a comprenderlo, ad accedervi…a cercare il proprio posto. Un itinerario suggestivo, dal 1800 all’altro ieri, per svelare le proprietà educative e conoscitive di centinaia di esemplari, tutti diversi e affascinanti. La vicenda umana a un tempo fiabesca e fin troppo reale, si intreccia alle avventure dei personaggi del libro scritto e di quello ancora da scrivere. Tutti siamo stati bambini, tutti siamo Pinocchio. Nessun Re. Questa è la nostra storia.”

Il Museo del Giocattolo e di Pinocchio ha sede a due passi da Piazza del Duomo, in via dell’Oriuolo 47r, a Firenze, perché nasce dall’incontro tra la Fondazione “Paolo Franzini Tibaldeo” che, da quarant’anni, espone la sua ricchissima collezione di giocattoli, memoria storica dell’Infanzia, in contesti espositivi e museali già visitati da centinaia di migliaia di appassionati, famiglie, scolaresche, e l’istituzione culturale “Pinocchio a Casa Sua”, con il Presidente Giuseppe Garbarino, che ha fortemente voluto questa collaborazione del centro di documentazione per la diffusione e la valorizzazione delle arti della tradizione fiorentina e dell’opera collodiana.

Il Museo sarà aperto tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 10.00 alle 18.00, ha finalità divulgative, ricreative, didattiche e turistiche.  Rappresenta uno straordinario viaggio nel mondo della fantasia, della poesia, dell’arte e della fiaba. Racconta l’incanto delle fiere di paese, delle feste popolari, dei teatrini di piazza.  Illustra l’evolversi nel tempo delle condizioni sociali e il mutare dei modelli e dei ruoli. Documenta la partecipazione del “Mondo Bambino” alle prime grandi scoperte della scienza e della tecnica. Un percorso cronologico e tematico, in cui i giocattoli, sfogliati come pagine del capolavoro di Collodi, offriranno ai visitatori un punto di vista inaspettato sulla storia sociale europea, con didattica scolastica a partire dalla scuola primaria.

Website: http://www.museodelgiocattolo.it/

Email: firenze@museodelgiocattolo.it

Ph Gianromano Boretti

Firenze, 15 aprile 2022