IL COMUNE DI DIAMANTE INSTALLA LE FOTOTRAPPOLE CONTRO I RIFIUTI ABBANDONATI

Diamante, Comune della costa calabrese cosentina, che da marzo 2021 ha sottoscritto un patto di collaborazione con la associazione Plastic Free, nei giorni scorsi ha stabilito di controllare il territorio per la sicurezza urbana e per prevenire l’abbandono indiscriminato di rifiuti nella città con la collocazione di fototrappole riposizionabili. 

E’ stato mappato tutto il territorio comunale, si è data la dovuta attenzione ai luoghi di pregio storico, artistico, ambientale ed archeologico e sono stati censiti tutti i punti di più frequente infrazione tanto nelle contrade quanto a Cirella o nel centro urbano di Diamante.

La Polizia Municipale ha inoltre già avviato i controlli sul materiale depositato in infrazione al fine di ritrovare tracce dei responsabili anche nel materiale medesimo oggetto di abbandono.

L’organizzazione di volontariato plaude all’impegno preso nel 2021 quando il Sindaco e la Giunta hanno sottoscritto il “protocollo di intesa” #PlasticFree su indicazione di Antonio Cauteruccio, delegato all’ambiente del Comune di Diamante, città famosa nel mondo per il Festival Internazionale del Peperoncino:   

“Stiamo lavorando tanto sulla sensibilizzazione portando l’educazione ambientale anche nelle scuole e sull’efficientamento del servizio, ma era necessario implementare anche l’aspetto sanzionatorio affinché una sparuta minoranza di incivili non vanifichi il grande lavoro di collaborazione e di rispetto delle regole che sta facendo sulla raccolta differenziata la stragrande maggioranza della popolazione.”

L’abbandono dei rifiuti pesa sulle casse comunali e sulla tassazione ai cittadini sia per l’aumento dei quantitativi di rifiuto indifferenziato da conferire in discarica sia per le spese straordinarie che può comportare la bonifica di una discarica abusiva.

Fonte TeleDiamante 4 febbraio 2022
Diamante. Rifiuti. Arrivano le fototrappole. Il Consigliere Cauteruccio: “Provvedimento in linea con il nostro percorso di sostenibilità”