La sostenibilità spiegata ai bambini e ai ragazzi per sensibilizzare le nuove generazioni alla sostenibilità ambientale

In sfogliazione gratuita online il numero 121 di AMBIENTE – Marzo 2021: https://www.ambiente.news/paper/ambiente121/mobile/index.html

Care e cari lettori #green,

anche questo inverno per le limitazioni di spostamento e per mantenere il distanziamento sociale a causa della pandemia del Coronavirus abbiamo colto l’occasione di visitare diversi campi di golf in Toscana dalla Tenuta di Castelfalfi nel comune di Montaione a quello di Tirrenia nel Parco naturale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, e con i consulenti ambientali di FederGolf, Stefano Boni e Marta Visentin,  abbiamo dedicato raddoppiato le pagine dedicate al mondo Green del Golf,  inteso come patrimonio da salvaguardare e tutelare, nel rispetto delle risorse naturali. Da oltre trent’anni il golf italiano è impegnato a raggiungere miglioramenti nella gestione e manutenzione dei percorsi dal punto di vista ambientale, cambiando marcia rispetto al passato, quando la conservazione della natura non era considerata un punto cardine, intorno al quale ruota anche la vita di sport che, come il golf, in essa si svolgono. Un golf ancora più “Green” per antonomasia, uno sport a contatto con la natura, che la preserva e la valorizza. 

Sulla copertina abbiamo pubblicato in primo piano l’appello della cara amica biologa marina Mariasole Bianco: “La nostra vita dipende dal mare, il futuro del mare dipende da noi”, con il suo nuovo splendido libro Pianeta Oceano, impegnata in prima persona per la campagna nazionale per proteggere il 30% dei mari italiani entro il 2030 con il patrocinio della World Commission on Protected Areas (WCPA) – International Union for Conservation of Nature (IUCN), che siamo onorati di supportare.

La campagna 30×30, a cura di Worldrise Onlus, è una iniziativa nazionale che contribuisce ad uno sforzo internazionale indirizzato alla protezione, attraverso l’istituzione di Aree Marine Protette (AMP), di almeno il 30% dell’oceano entro il 2030. La campagna punta ad applicare questo target nelle acque italiane, un obiettivo tanto grande quanto necessario a garantire la funzionalità e produttività del Mare nostrum.

In questo numero consigliamo la lettura di Paolo Marraffa, manager all’innovazione sostenibile, con “La sostenibilità spiegata ai bambini” e “La sostenibilità spiegata ai ragazzi”, due piccoli libri per sensibilizzare le nuove generazioni alla sostenibilità ambientale perché, trovandosi a essere la generazione futura, devono essere consapevoli delle conseguenze delle loro azioni sull’ambiente. Fondamentale che nel prossimo anno scolastico i ministeri competenti applichino definitivamente la Legge sull’educazione ambientale e sullo sviluppo sostenibile nelle scuole.

Mi preme sottolineare l’inizio di una bella collaborazione con l’associazione I Borghi del Respiro, una realtà nazionale sempre più vivace volta al benessere della natura e dell’uomo. Un sano stile di vita in luoghi non inquinati dove fare attività fisica, ricreativa, socio-culturale e spirituale all’aria aperta, è la proposta dei primi 15 Comuni che hanno dato vita ai Borghi del Respiro, un punto di partenza per promuovere, direttamente con la loro esperienza quotidiana e il loro esempio, la protezione della natura, il consumo di suolo zero, la valorizzazione delle risorse naturali, il turismo sostenibile, con l’obiettivo di tutelare la salute.

Per sensibilizzare sui temi Plastic Free i Comuni e gli amministratori locali per ridurre l’utilizzo della plastica monouso sui propri territori e sensibilizzare la cittadinanza sui temi della prevenzione e produzione di rifiuti plastici, nonché sulla loro dispersione nell’ambiente, continuiamo a sostenere con forte convinzione l’associazione Plastic Free Odv Onlus, nata con l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica, in particolare quella usa e getta, si impegna su progetti e iniziative varie anche in collaborazione con le amministrazioni comunali per creare sinergie e combattere per un obiettivo condiviso. Plastic Free propone ai Comuni interessati la sottoscrizione di Protocolli d’Intesa finalizzati alla promozione di iniziative varie tra cui: appuntamenti di raccolta della plastica, lezioni di educazione ambientale nelle scuole, informazione e sensibilizzazione online sui social ed attraverso stand, passeggiate ecologiche e turistiche nel territorio. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina web https://www.plasticfreeonlus.it/comuni-plastic-free/ o mandare una mail a ente@plasticfreeonlus.it

Potrete così vedere online i Comuni che sottoscriveranno il Protocollo di intesa e quelli che diventeranno Comuni Plastic Free.

Iniziamo in questo nuovo anno una importante collaborazione con il famoso giornalista Marco Frittella con alcune sue interessanti interviste ai Sindaci di Bovino, Gardone Riviera, Lerici e San Leo per far emergere il loro impegno sostenibile e la virtuosità nel migliorarsi sempre più con il contributo di tutti, amministratori e cittadini uniti insieme, per la valorizzazione delle risorse locali e per lo sviluppo della cultura dell’accoglienza, un turismo sostenibile in tutte le sue componenti.

Nell’accingermi a passare il testimone della direzione editoriale, dopo un terzo della vita trentennale della nostra testata AMBIENTE, colgo l’occasione per ringraziare tutti i compagni di viaggio dalla fine del 2009 ad oggi e per augurare una buona lettura anche ai futuri viaggiatori verso una unica destinazione green, sostenibile per tutti!

Antonio Rancati

CLICCA QUI PER LEGGERLO IN SFOGLIAZIONE GRATUITA: https://www.ambiente.news/paper/ambiente121/mobile/index.html