Jeremy Rifkin in occasione del G20 a Roma e dell’inizio della COP26: “Ho fiducia nell’Italia, deve guidare la sfida per la transizione ecologica in Europa”

L’economista-ambientalista americano rivendica le sue battaglie: “Era meglio muoversi 20 anni fa quando lanciammo l’allarme sul riscaldamento globale. Ma possiamo ancora recuperare”. E aggiunge: “L’Europa meglio di Usa e Cina sugli investimenti per la green economy e il digitale”

A firma di Eugenio Occorsio esce oggi su La Repubblica una intervista a Jeremy Rifkin definito “Guru indiscusso degli economisti ambientalisti”, in cui il nostro professore spiega le differenze fra l’approccio europeo e quello americano e cinese alle misure contro il cambiamento climatico e incoraggia l’Italia a prendere la guida in Europa nella sfida ecologica.

INTERVISTA COMPLETA: Rifkin: “Ho fiducia nell’Italia: deve guidare la sfida per la transizione ecologica” – la Repubblica

L’intervista parte dalla constatazione che l’occasione storica che ha l’italia con gli ingenti fondi messi a disposizione della transizione ecologica dal PNRR per riequilibrare i dislivelli sociali e il divario economico fra Nord e Sud non si presenterà mai più e si conclude con una nota positiva: “Era meglio muoversi 20 anni fa ma possiamo ancora farcela”, ci esorta Rifkin alla fine di questo pregnante intervento sul quotidiano La Repubblica di oggi.

Speciale il Summit di Roma, domenica 31 ottobre 2021