Digitale: dalla società ai cittadini per vivere, lavorare, imparare e divertirsi meglio – Genova Smart Week 2021

In corso di svolgimento “Genova Smart Week 2021” dal 29 novembre al 4 dicembre: www.genovasmartweek.it  

Il maggiore fenomeno della società negli ultimi vent’anni è stata la diffusione pervasiva delle tecnologie digitali. Oggi si può dire che comunicazioni wireless, apparecchiature personali estremamente potenti, reti e cloud hanno creato un’infrastruttura di comunicazione e di elaborazione a disposizione delle applicazioni e dei servizi più avanzati. Di questo argomento si è occupata la sessione pomeridiana della Genova Smart Week.

Computer e software in grado di affrontare problemi, imparare, proporre nuove strade e nuovi percorsi. Il punto sull’evoluzione dell’intelligenza artificiale e del machine learning per le città è stato fatto durante la Genova Smart Week da Pascal Polverini, solution strategist IT &Data/AI. “I dati sono il nuovo petrolio, lo si può vedere se si confronta l’evoluzione del fatturato di molte grandi compagnie tradizionali con quello dei giganti dell’hi-tech” ha spiegato Polverini.  

Democrazia digitale è la parola chiave per Simone Bigotti, amministratore delegato di BBBell, che ha spiegato le soluzioni dell’azienda per superare il divario digitale nelle aree rurali o lontane dalle città. “L’indisponibilità della fibra ottica non giustifica più il divario. Il metodo più veloce ed economico nei piccoli centri o nelle aree rurali è quello wireless. La fibra è antieconomica per i territori scarsamente popolati, insistere vuol dire condannare queste aree: se oggi manca connettività, domani questi territori si spopoleranno di abitanti e imprese”.

La digitalizzazione dell’economia e della società passa anche attraverso l’alfabetizzazione digitale. In questo quadro si è inserita la presentazione del “Leonardo- UniGe Cybersecurity scolarship program”,una serie di corsi di formazione e addestramento rivolti agli studenti che vede coinvolta l’azienda italiana, tra le prime società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, assieme all’Università di Genova.

In chiusura di giornata, l’attenzione si è spostata al tema del cambiamento digitale del commercio al dettaglio, analizzando il fenomeno del delivery e  i cambiamenti in atto nel turismo digitale.

Domani, mercoledì 1 dicembre, sempre a Palazzo Tursi, riflettori puntati su rigenerazione e rinascita urbana, PNNR e sulla valorizzazione del patrimonio storico-culturale. Si parlerà del ruolo dei bonus edilizi, delle novità degli incentivi tradizionali, di efficientamento energetico per poi affrontare le strategie dei grandi player e le proposte degli operatori privati. Non mancherà un focus sulle politiche e gli investimenti per la rinascita urbana inclusi nel PNRR, a partire dai due progetti genovesi – Carruggi e I Forti – per concludere con un argomento nuovo ed esclusivo: rigenerazione e valorizzazione digitale del patrimonio storico-culturale.

Per ulteriori informazioniwww.genovasmartweek.it