A Parma la Viceministra Bellanova inaugura il primo Laboratorio di Logistica Sostenibile all’Itis Leonardo da Vinci – Intervento di Francesco Fulvi del consiglio direttivo Cetri-Tires

Congratulazioni al nostro Francesco Fulvi del consiglio direttivo CETRI-TIRES per il costante impegno formativo di nuove generazioni sempre più #green. In foto mentre spiega le finalità del nuovo Laboratorio di Logistica Sostenibile allaViceministra delle Infrastrutture Teresa Bellanova.

Complimenti vivissimi alla lungimirante Dirigente scolastica Elisabetta Botti per aver colto questa importante opportunità per i suoi studenti e per tutta la città di Parma.

Inaugurato a Parma venerdì 5 novembre all’Itis Leonardo da Vinci, alla presenza della Viceministra delle Infrastrutture Teresa Bellanova, il primo Laboratorio di Logistica Sostenibile.

L’obiettivo è quello di allineare l’offerta formativa alle esigenze delle aziende del settore trasporti e di quelle che, più in generale, devono governare al loro interno la supply chain. Permetterà infatti agli studenti di apprendere le competenze tecniche necessarie simulando un vero luogo di lavoro.

Il nuovo laboratorio consente agli studenti di applicarsi alla simulazione del layout dei magazzini, alla progettazione e gestione degli spazi, alle scorte e relativi tempi, del ciclo e quantità di riordino delle scorte. Potranno così essere preparati non solo teoricamente ma anche con la conoscenza di software e nella pratica così da essere già pronti per il mondo del lavoro.

L’iniziativa nasce su impulso del Logistics Transport Farm, innovativa formula avviata nell’ottobre del 2018 che coinvolge scuole, Itis Da Vinci di Parma, Iiss Berenini di Fidenza, Isii Marconi di Piacenza, associazioni, aziende ed enti di formazione per formare operatori sempre più qualificati e in linea con l’evoluzione del mercato e delle tecnologie nel campo della logistica del territorio

La contaminazione tra formazione e mondo del lavoro sono gli elementi chiave del nuovo Laboratorio, uno spazio di 200 mq completamente ristrutturato in cui sarà simulato un vero e proprio magazzino di stoccaggio delle merci con tutte le tecnologie per la gestione della supply chain.

Realizzato in una struttura adiacente e precedentemente non utilizzata dell’Istituto Da Vinci, si tratta di un progetto corale per cui si sono mosse diverse realtà del territorio: la Fondazione Cariparma, la Provincia di Parma, l’azienda Lanzi Trasporti, l’associazione Parma, io ci sto! e lo stesso Itis Da Vinci per un investimento complessivo di 147.500 mila euro.

“Il nuovo spazio di cui può usufruire l’Itis rappresenta un’ulteriore opportunità che viene messa a disposizione dei giovani del territorio. La sinergia tra più realtà, ancora una volta, garantisce possibilità di concreta formazione a chi, di fatto, sarà il futuro dell’imprenditoria e del tessuto sociale – sottolinea il dirigente scolastico Giorgio Piva -. Gli studenti delle se classi del corso di trasporti e logistica saranno i principali attori delle azioni che saranno messe in campo e avranno modo di vivere una concreta esperienza formativa”.

In particolare, proprio a Parma, sono 125 le imprese che operano nell’ambito dei servizi logistici, con oltre 10mila dipendenti e un fatturato di 2,3 miliardi di euro (studio condotto in periodo pre-covid). Un settore con numeri in crescita, che ha nelle sue priorità la formazione di personale specializzato per fornire competenze ai giovani in linea con quanto richiesto in azienda.

“Il mondo della logistica e dei trasporti ha bisogno esattamente di questo: progetti capaci di affascinare e formare le nuove generazioni trasferendo loro i saperi e le competenze necessarie per un inserimento lavorativo in questo mondo. Un mondo complesso, fortemente articolato, al centro di trasformazionì vorticose, strategico nel rilancio del Paese, capace di incidere tanto sui delicati equilibri internazionali e globali quanto sulla vita concreta delle persone. Una dinamica che proprio nei drammatici mesi della pandemia è emersa con grande chiarezza”: così la viceministra alle Infrastrutture e mobilità sostenibili Teresa Bellanova nel corso dell’inaugurazione stamane del Laboratorio di Logistica sostenibile nell’Istituto Tecnico Leonardo Da Vinci a Parma.

“Oggi scriviamo una ulteriore tappa del percorso intrapreso nel maggio 2018 con la nascita del Logistics Transport Farm, realizzato grazie alla collaborazione tra la Consulta Autotrasporti e Logistica Upi e Fai – Federazione Autotrasportatori Italiani- Emilia. Una delle nostre priorità è stata riuscire a far incontrare le esigenze in ambito logistico delle aziende del territorio e la necessità dei nostri giovani, che rappresentano il futuro del Paese, di occuparsi nel mondo del lavoro con le dovute competenze a cui dovranno affiancare le continue innovazioni tecnologiche e le politiche di sostenibilità. Da oggi ci concentreremo sulla realizzazione di nuovi obiettivi”, afferma Leonardo Lanzi, ceo di Lanzi Trasporti, presidente Fai Emilia e capo consulta Upi Autotrasporto e Logistica. Il laboratorio sarà a disposizione degli studenti delle sezioni di logistica dell’Itis e di altre realtà del territorio in orario extrascolastico, quali l’Ifts di Supply Chain Management, gli Its, gli enti di formazione specifica e per la formazione aziendale.

Per il vicepresidente della Provincia Giuseppe Delsante “si consolida un modello di relazione che diventa anche un modello formativo, consentendo ai nostri ragazzi esperienze concrete in forte sinergia con le più avanzate realtà imprenditoriali del territorio”.

“All’impegno assolutamente rilevante in campo per garantire nuovi spazi alla nostra comunità scolastica – sottolinea il delegato provinciale alla Scuola Aldo Spina – si affianca con buoni risultati l’attenzione a nuovi ambienti educativi. Il modello dei laboratori, radicandosi, sta diventando sempre più caratteristico della nostra offerta formativa”.

“Sempre più l’attenzione di Fondazione Cariparma nei confronti dell’istruzione e delle nuove generazioni si è orientata al supporto delle competenze e dell’integrazione tra il mondo della scuola, impresa e territorio – spiega il presidente Franco Magnani – ricordando a tal fine il sostegno alla realizzazione dei principali farm della nostra provincia. In tale contesto la Fondazione, con un determinante contributo volto alla ristrutturazione degli spazi, sostiene questo nuovo Laboratorio di logistica sostenibile, certamente uno spazio innovativo dove gli studenti potranno sviluppare mirati percorsi formativi, utili a qualificare il proprio futuro professionale”.

“Inaugurare il Laboratorio di logistica sostenibile è per noi un’importante tappa a favore della crescita e del sostegno del territorio. Fin dalla nostra nascita sosteniamo il progetto del distretto dei Farm che abbraccia l’ambito della formazione e l’attenzione al futuro delle giovani generazioni –  osserva il presidente di Parma, io ci sto Alessandro Chiesi -. Ringrazio tutti gli associati che credono a questi progetti e che sposano ogni giorno la mission dell’Associazione e il modello di collaborazione tra imprese e istituzioni”.

Il laboratorio è un esempio del progetto del distretto dei Farm che caratterizza il territorio di Parma, dove la contaminazione tra sistema della formazione e quello del lavoro ha trovato una miscellanea diversa e inedita rispetto a qualunque precedente esperienza in Italia. Ne sono altri esempi Innovation Farm, Food Farm 4.0 e il futuro Laboratorio del Distretto del Prosciutto di Parma Academy.

Nel Laboratorio verrà messa in atto una didattica avanzata, resa possibile anche grazie alla collaborazione con importanti fornitori di software e applicazioni gestionali, che hanno fornito il loro supporto e partnership tecnologiche: Zucchetti Sima Software, Murata Id Solutions, cooperativa Il Colle e AB Coplan.

Il laboratorio sarà intitolato ad Egidio Lanzi, fondatore di Lanzi trasporti. Verrà utilizzato, in orario extrascolastico, anche dalle aziende che hanno contribuito alla sua realizzazione per i corsi di aggiornamento del proprio personale, verrà inoltre utilizzato per i corsi degli ITS (Istituti Tecnici Superiori).

I lavori sono stati così finanziati: 82.500 euro dalla Fondazione Cariparma; 40.000 euro Provincia di Parma ; 25.000 euro Associazione Parma, io ci sto. Sgombero locali, arredi e decorazioni Lanzi Trasporti; Pc dalla scuola ITIS Leonardo Da Vinci; software gestionali SIMA Software e Murata ID Solutions.

Fonte: A lezione di trasporti: aperto all’Itis da Vinci il laboratorio di logistica sostenibile – la Repubblica

Parma, 5 novembre 2021

Francesco Fulvi con la Viceministra Teresa Bellanova e la Dirigente scolastica Elisabetta Botti (selfie di Emanuele Cavaliere Gaito)
Gazzetta di Parma – 6 novembre 2021