Verso Pantelleria Zero

terrotorio zero pantelleriaVerso l’economia degli esempi, circolare, sostenibile e di terza rivoluzione industriale. Simone Roscio e Stefano Scaltriti indicano all’amministrazione di Pantelleria una via per raggiungere questi obbiettivi con la collaborazione di Antonio Zanotto (membro del Comitato Scientifico del Cetri Tires e Assessore Energia, Ambiente, Parchi, Mobilità del Comune di Ragusa) e Leonida Bombace segretario generale del Cetri Tires e membro del comitato scientifico di ACE – AEC (Alliance for the Circular Economy – Alleanza per l’Economia Circolare).

Pantelleria L’isola della Biosfera, sostenibile, empatica, condivisa, intreconnessa con il resto del mondo.

Siamo alla ricerca di una economia della condivisione, chiamata anche economia degli esempi che metta fine al sistema economico attuale, insostenibile e centralizzato, comunità di cittadini e attivisti caratterizzate da una forte attitudine alla condivisione di idee, beni e servizi.

L’affermarsi della cooperazione, al posto della competizione, della condivisione, anziché del monopolio, del diritto all’accesso, rispetto a quello della proprietà, dell’armonia con l’ambiente.TZ Pantelleria (1)

Nel Mondo in oltre 20 paesi esistono i Commons collaborativi, comunità di cittadini di diversi paesi che hanno una coscienza ecologista , comunità e rete , che collaborano per trovare soluzioni efficienti e immediate che costano quasi Zero ai cittadini,possediamo tutte le tecnologie e le competenze necessarie per costruire in pochi anni un isola profondamente diversa da quella attuale, più bella e più giusta.

La crisi profonda che stiamo attraversando è in realtà una grande opportunità che va colta e valorizzata. Il movimento di Transizione è lo strumento per farlo.
“Indignarsi non basta. Contro l’indifferenza dobbiamo rilanciare l’etica della cittadinanza. Puntare su mete necessarie: giustizia sociale, tutela dell’ambiente, priorità del bene comune sul profitto del singolo. Far leva sui beni comuni come garanzia delle libertà pubbliche e dei diritti civili. Ambiente, patrimonio culturale, salute, ricerca, educazione incarnano valori di cui la Costituzione Italiana è il manifesto: libertà, uguaglianza, diritto al lavoro. Il serbatoio delle idee per una nuova agenda politica, collaborativa,una forte azione popolare in difesa del bene comune”

Dobbiamo dire no all’odierno sistema: centralizzato, gerarchico, patriarcale, chiuso e legato alla proprietà; rifiutiamo con forza la parcellizzazione propria dei nostri tempi e che obbliga il pantesco a ragionare in termini di “mio” e “tuo”.

Quando le esperienze condivise diventano un Manifesto e 100 azioni applicabili nei nostri comuni e mostrate nei dettagli da successi le azioni per realizzarli , tangibili riflessi di una Rete Nazionale chiamata Territorio Zero nata e stimolata da un libro le cui idee fondanti sono emissioni ZERO, km ZERO, Rifiuti Zero etc….

TZ Pantelleria (2)Per questi motivi vi chiediamo di accogliere favorevolmente una delle prime azioni , tra le più semplici ed efficenti , quali l’apertura di un ecoPORTAL che possa servire da punto di giunzione tra Amministrazione e Cittadinanza per la raccolta differenziata , questa volta in uno stile condiviso e partecipato quali elementi imprescindibili per il successo di questa operazione:

Illustrazione progetto ecoPORTAL. www.ecoportal.it
EcoPORTAL è un software per la gestione delle bilance pesa rifiuti, ma non solo.
EcoPORTAL è un mezzo capace di facilitare la comunicazione tra cittadinanza ed Amministrazione. Un portale ricco di notizie ed informazioni utili messe a disposizione dei cittadini, capace di favorire la messa in atto di tutte quelle buone pratiche necessarie all’attuazione di una reale strategia rifiuti ZERO, che non si può ritenere attuata solamente con una buona gestione della Raccolta Differenziata porta a porta; ma che invece deve puntare inanzi tutto alla riduzione alla fonte dei rifiuti stessi, incentivando altresì il riutilizzo ed il recupero di quelli che oggi vengono considerati scarti e/o rifiuti.
Con ecoPORTAL ogni cittadino ha la possibilità di controllare in tempo reale i dati generali sui rifiuti raccolti nei CCR (Centri Comunali di Raccolta), consentendone una consultazione chiara. Permettendo ad ognuno, attraverso la propria pagina personale, di raccogliere ed analizzare i propri dati e/o statistiche di conferimento.
Uno strumento capace, come già dimostrato nel Comune di Ragusa, di aumentare la percentuale di raccolta differenziata e che punta, attraverso la sensibilizzazione dell’utenza, ad aumentarne la qualità.
EcoPORTAL rappresenta una delle prime 100 azioni applicabili nel nostro Comune affinché si possa dare avvio ad un serio percorso che accompagni la nostra isola verso una Terza Rivoluzione Industriale.
Facciamo sì che Pantelleria possa diventare esempio per il mondo intero di come gestire un territorio con idee sviluppate veramente per -e dai- cittadini.

Documenti in allegato

Verbale Commissione e Richiesta-adozione-ecoPORTAL 12325421_10201465489194900_1368480139_n