il movimento della formica ( andate e ritorno )

MVMANT un algoritmo biosferico e sostenibile  Ragusano

di Antonio Zanotto 

Il movimento della formica è  il nome del progetto e suggerisce un’idea del progetto…

L’idea  ha una platea  mondiale,  durante la sperimentazione dal 18 aprile al 9 maggio verranno a Ragusa ospiti illustri come componenti della famiglia reale di Dubai e i vertici di Mercedes, partner del progetto, che ha fornito i 4 veicoli Van “Vito”.

Questo progetto, un sistema informatizzato, nato da un algoritmo intelligente, che si pone l’ambizioso obiettivo di risolvere i problemi di congestione del traffico urbano. Cerca di unire le qualità di economicità e percorso a fermate prestabilite del bus, con il servizio a chiamata con conducente del taxi. Il tutto organizzato e supervisionato da questo algoritmo.

Qualsiasi cittadino che si vuole spostare all’interno del perimetro cittadino, sui percorsi individuati, non deve fare altro che scaricarsi l’Applicazione per smartphone, registrarsi (una tantum) e scegliere la partenza e l’arrivo. L’auto più vicina, andrà a raccoglierlo e l’utente potrà avere contezza del tempo che l’auto impiegherà ad arrivare. Il taxi condiviso non è certo una novità, ma l’organizzazione di tale servizio tramite software è ancora una sfida.

Ragusa fine e inizio del viaggio

 

Questo progetto di mobilità sostenibile è stato ideato da Edisonweb, che in partenariato con altri enti, ha ottenuto un finanziamento europeo per la sua realizzazione. Edisonweb nella persona di Riccardo D’angelo e Blochin Cuius hanno chiesto al Comune di Ragusa di poter sperimentare tale progetto sul territorio comunale.