Gli speculatori e i “privatizzatori” non di riposano mai! Sammezzano, il Castello delle meraviglie da salvare.

12736432_1530813517213010_1899447788_n

Nel Valdarno Fiorentino c’è un castello che  è una meraviglia unica al mondo. Oggi minacciato dai soliti speculatori. Per conoscerlo meglio ripubblichiamo un articolo di Elena Mazzoni  già pubblicato sul magazine on line Seecity (ecco il link originale http://www.cct-seecity.com/2015/12/save-sammezzano/ ) Attivatevi tutti per firmare la petizione per salvare questa meraviglia ed evitarne la privatizzazione.

Sammezzano-00

Il Castello di Sammezzano, circondato da un ampio parco, si trova nell’omonima località nei pressi di Leccio (comune di Reggello, provincia di Firenze) ed è solo il più importante monumento in stile eclettico d’Italia, realizzato secondo una corrente artistica dell’Ottocento che mescolava l’architettura araba, indiana, ispanica e bizantina. Gli esempi simili in Europa si contano sulle dita di una mano ma è comunque in stato di abbandono e decadimento dal 1990. E, anziché essere salvato, rischia di diventare un resort di lusso esclusivo o una residenza privata.

Sammezzano-01

A ottobre 2015, la struttura è stata rimessa all’asta (a partire da 20 milioni di euro) e da qui è nata l’iniziativa “Save Sammezzano” da un gruppo di giovani e appassionati cittadini, con l’obiettivo di raccogliere almeno 25.000 firme attraverso una petizione online (FIRMA ANCHE TU!) e 40 milioni di euro attraverso il crowdfunding (sulla piattaforma Kickstarter), per acquistare il Castello e renderlo un Museo aperto a tutti. La raccolta fondi pare impossibile da realizzare ma la vera speranza è quella di riuscire almeno ad attirare l’attenzione dello Stato e suscitare l’interesse di qualche istituzione che possa riportare il Castello di Sammezzano, insieme al Parco, al suo originario splendore e per il pubblico.

Sammezzano-02

PERCHÉ?

Il Castello di Sammezzano è il più importante esempio di arte orientalista ed eclettica presente in Italia, e uno dei più prestigiosi edifici realizzati in stile moresco in Europa. Un meraviglioso scrigno composto da decine di stanze ricche di misteri e simboli esoterici di estrema bellezza che lo rendono unico nel suo genere. Ma, nonostante il suo impareggiabile valore artistico e storico, continua ad essere un luogo “invisibile”, un monumento sconosciuto al mondo e praticamente inaccessibile. Ecco perché noi abbiamo firmato e devi firmare anche tu!

Sammezzano-03

UN PO’ DI STORIA

In circa quaranta anni (dal 1850 al 1890), il visionario Marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona progettò, finanziò e realizzò (in senso fisico poiché tutti i mattoni, gli stucchi, le piastrelle furono realizzate “in loco” con mano d’opera locale adeguatamente istruita) il Parco e il Castello di Sammezzano: il più importante esempio di architettura orientalista in Italia (corrente che nell’Ottocento si diffuse in tutta Europa).

Sammezzano-04

Durante la Seconda guerra mondiale, i nazisti lo razziarono rubando statue e fontane e deturpando i meravigliosi ornamenti. Negli anni ’50, il Castello venne trasformato in un hotel di lusso, che però fallì nel 1990. Dopo un periodo di chiusura e abbandono, nel 1999 venne acquistato all’asta da una società italo-inglese con l’obbiettivo di farne un resort di lusso. E invece anche gli ultimi anni sono stati segnati dall’abbandono e dalla chiusura del castello. Solo grazie ad un gruppo di volontari, che nel 2012 ha creato un Comitato, il Castello è stato reso accessibile a quei pochi fortunati che sono riusciti a partecipare alle rare visite e che per farlo sono accorsi da tutta Europa. Ogni anno venivano organizzate 3 o 4 visite a numero chiuso (circa 800 persone) e in meno di 1 minuto il server contava più di 11.000 richieste provenienti da tutta Italia (e non solo). Moltissime persone hanno provano a visitare il Castello invano. Non è quindi difficile capire quanti visitatori sarebbero felici di pagare un biglietto di entrata per favorire la manutenzione e il turismo di questo unico luogo al mondo.

Sammezzano-05

UNA CURIOSITÀ

Al Castello di Sammezzano è stata girata una parte del film “Il racconto dei racconti” (Tale of Tales) del regista Matteo Garrone (2015), con Vincent Cassel e Salma Hayek fra i protagonisti.

Sammezzano-06

OGGI

Il Castello di Sammezzano è nuovamente messo all’asta e la vendita giudiziaria comprende ben 13 fabbricati e il parco. Potrebbe essere acquistato da un facoltoso collezionista di dimore antiche che godrebbe privatamente delle sue meraviglie oppure potrebbe accadere questo: nessuno lo acquista e così continua a rimanere in stato di abbandono e trascuratezza finché non sarà più praticabile e sicuro. Ciò potrebbe significare perdere la possibilità di vivere il Castello e il suo Parco, da parte di tutti i cittadini del mondo curiosi di ammirarne la bellezza.

Sammezzano-07

UN FUTURO POSSIBILE

Con la petizione Save Sammezzano, viene richiesto al Comune di Reggello, alla Regione Toscana e al Ministero dei Beni culturali e del turismo di intervenire con i poteri loro assegnati dall’ordinamento della Repubblica Italiana, affinché siano adottate tutte le misure che garantiscano la destinazione museale del Castello di Sammezzano e l’apertura al pubblico del suo Parco, in considerazione dell’elevato pregio storico artistico dell’immobile; provvedendo altresì a porre in essere tutte le azioni rivolte alla sua tutela, conservazione e valorizzazione come parte del patrimonio culturale italiano.

Sammezzano-08

Un servizio del Tg2, Novembre 2015;

E questo è il servizio sul Castello di Sammezzano del programma Bell’Italia.

#SaveSammezzano. FIRMA ANCHE TU!

Altre immagini di questo luogo magico:

12699289_1530813347213027_1631275143_o12736432_1530813517213010_1899447788_n12751804_1530813500546345_1621093473_o12755132_1530813350546360_724299866_o