Premio Livatino-Saetta-Costa a “Ghetto Italia”: miglior libro Antimafia 2016

foto-premiazione2-768x525Yvan Sagnet ha ricevuto a Catania, il 21 maggio 2016, il Premio Internazionale all’Impegno Sociale 2016 “Livatino-Saetta-Costa” per il suo coraggio e le sue denunce contro il fenomeno del caporalato operato attraverso il suo libro inchiesta “Ghetto Italia”, scritto a quattro mani insieme a Leonardo Palmisano.

Onorare la memoria di una figura così importante come quella di Rosario Livatino che ha dedicato la sua vita a combattere la mafia è per me un motivo di orgoglio e una motivazione in più a perseguire i miei obiettivi.

Dedico questo premio al Procuratore aggiunto Elsa Valeria Mignone della Procura della Repubblica di Lecce che ha ordinato la prima inchiesta in Europa contro il caporalato e lo schiavismo nel mondo del lavoro; inoltre lo dedico a tutte le vittime del caporalato e in particolare a : Paola Clemente, cittadina italiana di San Giorgio Jonico morta ad Andria a 49 anni; a Mohammed Abdullah, cittadino sudanese morto a Nardò a 46 anni; a Maria Lemma, cittadina italiana morta nella sua cittadina, a Ginosa, a 39 anni; Zakaria Ben Hasine, cittadino tunisino morto a Polignano a Mare a 52 anni; Vasile Tusa, cittadino rumeno morto a Crotone a 36 anni; Ioan Puscasu, cittadino rumeno morto a Carmagnola a 47 anni; Talla Seck, cittadino senegalese morto ad Andria a 56 anni; Stefan Cincu, cittadino rumeno morto a Ragusa a 59 anni; Arcangelo De Marco, cittadino italiano di San Giorgio Jonico morto a Matera a 50 anni; Sare Mamadou, cittadino del Burkina Faso morto a Lucera a 37 anni;  ecc…

I vari luoghi di decessi di questi cittadini ci dimostrano che il caporalato e il lavoro irregolare sono fenomeni diffusi nel nostro paese, e che il caporalato, come la mafia, uccide! Per cui ringrazio il comitato promotore di questo prestigioso premio per l’interesse e la sensibilità dimostrata nei confronti di questa causa.

 

Saetta-e-Livatino-300x201Gaetano-Costa

 

 

 

 

Riportiamo di seguito le motivazioni del premio come da lettera di conferimento.

Alla cortese attenzione di
Yvan Sagnet
Leonardo Palmisano
loro sedi

Comitato Spontaneo Antimafia   “Livatino – Saetta – Costa

Oggetto:  XXII^ edizione Premio Internazionale “Rosario Livatino /Antonino Saetta/ Gaetano Costa”:  Premio speciale alla memoria della Prof.ssa Antonietta Azzaro in Labisi               

Ricordo del Sacrificio del Sovrintendente Capo P.S. Gennaro Antuori Ricordo del sacrificio del Carabiniere Salvatore Raiti  Premio all’impegno sociale 2016

Questo Comitato, in collaborazione con le Famiglie dei Giudici Eroi, con la presente si pregia invitare il Dott. Yvan Sagnet e il Dott. Leonardo Palmisano a partecipare, nella veste di premiati all’austera e solenne cerimonia, che avrà luogo in Catania, gg.21.05.2016, alle ore 09.00, presso i locali del Museo Diocesano, ubicato alla via Etnea n.8 (a fianco del Duomo). In detto contesto, saranno consegnate le relative pergamene per l’impegno sociale ad Istituzioni dello Stato, nonché a cittadini meritevoli.

La presenza della S.V., per gli alti valori morali e legali che pregnano la cerimonia, è ritenuta fondamentale, specie nell’attuale momento storico, politico  e sociale, per dare forza alla Società Civile, per affermare con giusto vigore i valori ed ideali che la sostengono; per sostenere altresì l’impegno dei vari pool di magistrati antimafia, delle Forze dell’Ordine, dei cittadini onesti, che ogni giorno umilmente, silenziosamente e fattivamente operano per assicurare, con l’aiuto di Dio, la civile convivenza.

Rivolgiamo gli atti della massima stima.