Arrestata in Cile Francisca Machi Linconao donna indios gravemente malata che lotta per i diritti della biosfera

La volontà di Francisca Machi è quella di vivere in pace e con dignità nel suo territorio ancestrale, ripristinare l’equilibrio legilsativo con il governo centrale e difendere la biodiversità per continuare ad aiutare i popoli Mapuche del Cile al controllo del territorio e migliorare la loro qualità della vita.

a_uno_654839

Ma il 27 ottobre la Corte d’Appello di Temuco è tornata a revocare la misura cautelare degli arresti domiciliari di Francisca Machi Linconao (che era stata emessa il 20 ottobre a causa di un grave deterioramento della sua salute)   

 

Questa è la terza volta che la Machi deve andare in galera. Siamo preoccupatissimi per Francisca che durante questo tempo brevissimo di arresti domiciliari non ha sortito effetti di guarigione compromettendo ancora di più la sua  salute fisica, ma purtroppo ora anche il suo  spirito… non reagisce come prima a questa ingiustizia… sta perdendo le forza…

images

La Tribù Mapuche nel suo credo spirituale ha il compito di essere sempre in contatto con la terra e al servizio degli altri, ma per  colpa di Leggi terribili di espropio del governo gli Indios non possono accedere liberamente al loro territorio o negli spazi sacri dove vengono sepolti i loro cari da sempre.

 

L’unico crimine di Francisca Machi è stato denunciare apertamente  il taglio illegale di legname e denucinare aziende che stanno distruggendo la foresta nativa con sistemi di agricoltura intensivi  con la loro sete di profitti a scapito della natura stessa.

foto_01x-6a4a2-300x135

Il suo crimine è stato quello di alzare la voce per garantire il suo diritto a recuperare il controllo dei beni comuni. Non dimentichiamo che in un Cile maschilista anche il fatto che una donna osa rivendicare i diritti del suo popolo è una trasgressione da punire subito… non solo interessi economici o il mantenimento dell’ordine politico e sociale, ma anche il ruolo di sottomissione che il patriarcato Cileno liberista  continua ad imporre alle  loro donne punendole e umiliandole. Vedi Video 

alicia

L’avvocato  Alicia Alonso, direttore dell’ONG Leasur (foto a sinistra),  ci racconta che la custodia cautelare dovrebbe essere una misura eccezionale, dal momento che ci sono altri modi meno costosi per raggiungere gli scopi del procedimento penale. Durante il processo  ci dice che in base alla Convenzione ILO 169, ratificata dal Cile, applicabile, nel caso delle persone appartenenti a popolazioni indigene dovrebbe essere data la preferenza ai metodi di punizione diversi dalla  carcerazione. Pertanto l’uso della  detenzione preventiva contro una persona appartenente ad una comunità indigena significa non riconoscere e rispettare il trattato.

captura-de-pantalla-2016-10-26-a-las-2-47-30-p-m-790x445La detenzione preventiva di una dolcissima donna di 60 anni sta minando il suo debole  fisico e  la sua spiritualità perchè si  effettua su di lei una punizione crudele e degradante per una persona con una presunzione di innocenza certa. Si tratta quindi di prendere misure urgenti per garantire l’immediato rilascio ed il rispetto dei trattati.

Il governo di Michelle Bachelet e la sua nuova maggioranza non può applicare la legge antiterrorismo su  una donna indigena di sessant’anni che ha solo manifestato contro la privazione della sua libertà di accedere alle sue foreste, quale è il carattere democratico della legge Cilena? perché ovviamente lo Stato perpetra un femminicidio lento e tortuoso?

L’ingiustizia legale che vive nella  revoca degli arresti domiciliari della Machi dimostra i limiti e le debolezze delle politiche cilene. Nonostante lo slogan del #NiUnaMEnos appeso sulla facciata di La Moneda, il governo mente  in questo caso. In questo ruolo egli ha invocato la legge antiterrorismo (18.314). Questa legge, redatta dalla dittatura militare cilena, è oggetto di intensodibattito da parte della Corte interamericana dei diritti dell’uomo e del Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite.

Ciò indica che l’impegno che il governo Bachelet sostiene di avere con le donne è falso, perché oggi ancora una volta esercitata la violenza contro una donna Mapuche. Che questo è così è la prova di un esercizio di violenza diretta contro tutte le donne, violando così la piattaforma legale democratico che dovrebbe proteggere una donna indigena ci espone a tutti al rischio di false regole  arbitrarie dello stato che preservare gli interessi delle multinazionali, grandi tenute e la borghesia dominante… interessi neoliberali… ecco chi mantiene la Machi in prigione.

Linconao Francisca non ha commesso alcun crimine, ha invece difeso le piante medicinali usate per curare le persone e denunciato abusi della polizia rendendo legale e pubblicamente dimostrato  che aveva ragione. Questo gli ha procurato una vendetta, orchestrata da apparati deviati dello Stato neoliberista cileno ORA e chiediamo  il rispetto e la fine della violenza contro questa  donna  e tutte le donne Mapuche !!!

  • ‘Chiediamo l’immediato rilascio di Francisca Machi!!!
  • ‘Chiediamo il rispetto per la terra e il territorio ancestrale!!!
  • ‘Noi sosteniamo tutte le lotte per l’autonomia e l’autodeterminazione delle donne e delle persone!!!
  • ‘Noi vogliamo ricordare  tutti i prigionieri politici Mapuche, e tutti coloro che sono stati uccisi da aggressori autorizzati da imprese su concessioni statali, i proprietari delle stesse li vogliamo fuori da queste terre, e denunciamo la  violenza contro le donne di questi assassini !!!

Scritto, tradotto e riproposto da Leonida Bombace corrispondente  della Terza Rivoluzione Industriale in Sud America e operatore del Tavolo Tecnico Biosfera Svendesi e costruttore di Cerchi Oceanici e cofondatore dei  Nativi Digitali 1X1 

Si firmano per tale richieste:

Cetri-Tires Circolo Europeo di Terza Rivoluzione Industriale 

Coordinación Ni Una Menos

Red Lesbofeminista de Apoyo a la Machi Francisca Linconao Huircapán

Lastres AbisaLES _lesbianas Feministas Antirracistas

Editorial SIEMPRE VIVA

Puntada con Hilo, comunicación feminista

Preuniversitario Trans Profesora Mara Rita

Grupo Latinoamericano de Educación, Formación y Acción Feminista-GLEFAS
Mujeres Descolonizando
Con amigas y en la casa. Mujeres acompañando a mujeres en situación de aborto
Banda Musical Frankisteine

Colectiva La Humita Feminista

Colectivo teatral PatriamuertA

Juntas y a la Izquierda-BAM.

Fundación Colectivo Alquimia Fondo para mujeres, Chile

Revista Digital Harina Tostá

Colectivo feminista, Abrazadas y Autónomas, La Serena

Revolución del caldero, Valparaíso

Defensoría Feminista, Valparaíso

Red Chilena contra la Violencia hacia las Mujeres Valparaíso

Observatorio Mujeres y Medios, Valparaíso

La Huacha Feminista , Valparaíso

Disversos, Coquimbo

Somos, Coquimbo

Ex Equidad, Coquimbo

CaFa Colectiva de Acción Lesbofeminista Autónoma, Iquique

Coordinadora Acción Gabriela Mistral , Coquimbo

Organización de Mujeres Los Vilos

Organización de Mujeres Canela

Asociación organizando transdiversidades OTD 

DIVERSINAP, Universidad de Chile

Coordinadora Feminista, Valdivia

Nosotras Decidimos, Valparaíso

Transgéneras por el cambio

Fundación Transitar , Comunidad de Niños y Jóvenes Trans

Centro de Desarrollo Criterio 

Criterio Verde, Programa Radial Medioambiental Radio Nuevo Mundo

Editorial Moda y Pueblo

Rangiñtulewfül. Kolectivo Mapuche Feminista

Católicas por el derecho a decidir, Chile

Colectivo de Mujeres Afrodescendientes Luanda

Feministas Provincia de Huasco

Agrupación Cultural Huellas del Valle, Vallenar

Colectivo Aire Puro, Valparaíso

CEIBO Editorial

Marcha Mundial de la Mujeres Chile

Cooperativa de Artes y Oficio Ecolety

Centro Cultural Covadonga

Colectivo Tijeras

Linea Aborto Libre

Asamblea Territorial de Conchalí

Bloke Feminista

Fonte: la ONG Leasur diretta da Alicia Alonso Merino che  è un avvocato  esperta di  diritto penale, gestisce i dati, le statistiche, le esperienze, i numeri della detenzione delle donne in Cile dove la sua Ong  fornisce consulenza legale ai detenuti. Link attività carceraria:

  • http://www.eldesconcierto.cl/pais-desconcertado/2016/06/20/alicia-alonso-experta-en-derecho-penal-a-diferencia-de-los-hombres-en-prision-las-mujeres-sufren-tres-condenas/
  • http://www.eldesconcierto.cl/pais-desconcertado/2016/10/26/corte-cambia-de-criterio-por-cuarta-vez-machi-francisca-linconao-debera-volver-a-la-carcel-en-precario-estado-de-salud/
  • http://www.eldesconcierto.cl/pais-desconcertado/2016/10/30/declaracion-basta-de-violencia-racista-estatal-contra-la-prisionera-politica-francisca-linconao-huircapan/
  • Fonte: http://www.eldesconcierto.cl/santiago-no-es-chile/2016/11/04/la-ceguera-intercultural-del-encarcelamiento-de-la-machi-francisca-linconao/?redir=oldurl