LA TRI E’ ANCHE L’ASILO PIU’ BELLO DEL MONDO DELL’ARCHITETTO-FILOSOFO MARIO CUCINELLA

Primo piano di Mario Cucinella - foto di Fausto Franzosi
Mario Cucinella Nell’Asilo di Guastalla

Il membro del comitato scientifico del CETRI e della Foundation on Economic Trends di Jeremy Rifkin, Architetto Mario Cucinella, ha presentato il suo ultimo progetto. Un asilo a Guastalla che è unanimemente considerato l’asilo più bello del mondo.

In questo resoconto, il nostro Emanuele Gadda ci  racconta tutto come se fossimo stati anche noi presenti  alla inaugurazione con lui.

spazi luminosi - foto di Fausto Franzosi
L’Asilo – Balena

Grande successo per il nuovo asilo sostenibile dell’architetto Mario Cucinella nel comune terremotato di Guastalla (Reggio Emilia)

Sabato 19 settembre è stato inaugurato l’asilo sostenibile progettato da Cucinella per sostituire le scuole perse a causa del sisma del 2012 in Emilia, con materiali naturali ed interdisciplinarità ingredienti
fondamentali di questa splendida scuola green.
struttura in legno e vetro - foto di Emanuele GaddaL’asilo sostenibile dai bambini viene chiamato “la balena” per la forma
tondeggiante degli interni, pensati per garantire la massima sicurezza e
tutto il comfort possibile ai piccoli studenti.

“Per progettare un asilo nido e una scuola d’infanzia è necessario che si
incontrino e dialoghino discipline diverse: l’architettura, la pedagogia,
la psicologia, l’antropologia. La qualità degli spazi dipende da come
questi saperi riescono a interagire tra loro. La costruzione di ambienti
per i più piccoli può essere uno spunto di riflessione sul ruolotetto della struttura - foto di Fausto Franzosi
dell’architettura, che non è solo materia da riviste patinate ma può
diventare strumento educativo: lo spazio condiziona i comportamenti e
bambini cresciuti in un ambiente confortevole, stimolante, adatto alle
loro esigenze saranno adulti più consapevoli”, ha raccontato Mario
Cucinella.

Realizzato in collaborazione con Rubner l’edificio è interamente costruito
con materiali naturali privi di sostanze chimiche dannose mentre il legno
lamellare della struttura ed il vetro delle pareti permettono allo sguardo
di attraversare le aule da un lato all’altro e stimolare l’interazione del
bambino con lo spazio circostante. L’asilo sostenibile complessivamente è
costato 3,2 milioni di euro, 1,4 finanziati dal Comune di Guastalla,
spazio verde - foto di Emanuele Gadda750.000 € dalla Regione,  250.000 dal concerto “Italia Loves  Emilia” ed i
restanti provenienti dalle offerte raccolte dalla Regione. I bambini sono
passati dagli scomodi container temporanei alla pancia della balena senza nessun timore, scoprendo i nuovi ambienti, i giochi e le piste da skate
con stupore e curiosità. (fonte Rinnovabili.it)

“A nome della presidenza e del comitato scientifico del CETRI-TIRES
abbiamo  espresso i nostri vivi apprezzamenti a questa lungimirante
pubblica amministrazione” dichiara Antonio Rancati coordinatore nazionale
attività didattiche e strategie di formazione. “Sicuramente sarà una
scuola che farà il giro del mondo per il suo design e la sua
sostenibilità, in linea al futuro che desideriamo di green economy, terza
rivoluzione industriuale, con l’economia della condivisione, i temi della
tutela ambientale insegnati fin da piccoli. Uno splendido ambiente pensato
per stimolare l’interazione del bambino con lo spazio circostante secondo
una visione “pedagogica” in cui nulla è lasciato al caso, dalla
distribuzione delle aree didattiche alla scelta dei materiali di
costruzione, fino all’integrazione tra ambiente interno ed esterno.

foto di Fausto FranzosiSi tratta di una buona notizia non solo per le famiglie di Guastalla, ma per
tutto il Paese: progettare, costruire e vivere bene un edificio pubblico è
possibile, non domani, il futuro è già qui. Anche noi speriamo che da
Guastalla possa davvero arrivare un esempio positivo per tutti. Siamo
anche orgogliosi della realizzazione del nostro caro amico Mario Cucinella
di questa fantastica scuola già esplicito simbolo della Terza Rivoluzione
Industriale in corso del nostro prof. Jeremy Rifkin”.

Architetto Mario Cucinella - foto di Fausto FranzosiA qualche centinaio di metri dalla struttura si sente subito il clima
delle grandi occasioni, con attori protagonisti  che arrivano in braccio a
mamma o papà, in cazzozzina oppure provando a muovere in autonomia i primi
passi.  Guardandosi attorno verde, raccolta differenziata, impianti di
produzione di fonti rinnovabili fanno da contorno nelle abitazioni
adiacenti.
Girato l’angolo ecco “il ventre della balena” a cui è ispirato l’asilo più
bello del mondo, la bellissima favola che ha appassionato e tuttora
appassiona i più piccoli da sempre, Pinocchio. Si nota subito l’occhio di
riguardo che nell’architettura della struttura si è avuto per il verde,
tutti i giochi nel giardino sono rigorosamente in legno, e un sentiero in
sassi piccoli di colore marrone ci conduce all’ingresso.inaugurazione con grande affluenza di cittadini - foto di Emanuele Gadda
Presenti le più importanti cariche istituzionali dal sindaco di Guastalla
e dei paesi vicini, ad una delegazione tecnici della regione, presidente
compreso, il parroco, i rappresentanti delle imprese costruttrici e
l’architetto ideatore del progetto.
Le persone quasi non credono ai loro occhi e commenti tipo “tutto in legno
e vetro?”, oppure “ma così grande?”, oppure “ma si vede dentro?!”. Prende
la parola il sindaco Camilla Verona che ringrazia tutti per la presenza,
racconta degli sforzi economici sostenuti per la costruzione, e
l’importanza della “condivisione”, sottoscritta anche della presidente
della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini il quale racconta delle
catastrofi del 2012 e di come gli emiliani si sono rimboccati le maniche e
dei progetti futuri.grande affluenza di cittadini - foto di Fausto Franzosi
L’architetto responsabile della progettazione Mario Cucinella spiega con
poche e semplici parole l’impatto zero della struttura con fotovoltaico,
recupero acqua piovana, raccolta differenziata, riscaldamento acqua
sanitaria con l’ausilio del sole concentrando l’attenzione dei presenti
sui materiali naturali usati, sull’importanza del Green e delle
rinnovabili . Essendo una struttura per circa 130 bambini da 0 a 3 anni,
vi cresceranno sicuramente le future generazioni del paese imparando fin
da subito che si puo’ vivere in un mondo più pulito.
Mario Cucinella e Sindaco di Guastalla (Reggio Emilia) - foto di Emanuele GaddaIl taglio del nastro eseguito da una bambina ci lascia entrare dentro a quello che dai media è stato definito “l’asilo più bello del mondo” che
ovviamente rispecchia quanto visto e sentito all’esterno. Cosciente di aver partecipato ad una giornata storica per questa comunità e un segnale
forte al resto dei comuni italiani, ringrazio tutti i colleghi per avermi delegato ad essere presente ad una giornata indimenticabile, guardando i bambini negli occhi tutti noi dovremmo impegnarci sempre di più per il loro futuro, Green.
Emanuele Gadda – CETRI Educational
educational@cetri-tires.org