Confermate le detrazioni per il risparmio energetico (65%) e per le ristrutturazioni (50%)

 
Il consiglio dei ministri ha confermato sino al 31 dicembre 2013 le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici, che passa al 65%. Detrazioni sino al 30 giugno 2014 per le ristrutturazioni importanti dell’intero edificio (ad esempio per lavori condominiali sugli immobili).
 
Oltre ad aver prorogato sino alla fine dell’anno le detrazioni, le stesse ora arrivano sino al 65% per le spese documentate dal 1 luglio al 31 dicembre (o 30 giugno 2014 nei caso suindicati). Sono stati ntrodotti anche bonus del 50% sull’acquisto degli arredi destinati all’edificio oggetto di ristrutturazione per un importo massimo di 10mila euro.
 
Ulteriore proroga anche per le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, che rimangono al 50% sino al 31 dicembre 2013. Le detrazioni riguarderanno anche le spese per gli interventi di ristrutturazione ai fini antisismici, oltre ad opere per la sicurezza statica degli edifici.
 
Tra gli interventi oggetto della detrazione del 50% sono compresi i lavori di installazione di impianti fotovoltaici in scambio sul posto, ovvero a servizio delle abitazioni. Una notizia attesa dagli addetti del settore, in quanto le detrazioni fiscali e lo scambio sul posto sono l’alternativa economicamente sostenibile al conto energia.
 
Fonte: Stefano Caproni su newsenergia.com