Quorum raggiunto per tutti i quesiti! Il popolo ha espresso la sua volontà e la sua voce si è sentita forte e chiara

 
14/06/2011

I dati definitivi pubblicati dal Viminale mostrano un'affluenza pari al 57% degli aventi diritto al voto in Italia e del 54% degli aventi diritto al voto contando, ai fini del raggiungimento del quorum, anche gli italiani residenti all'estero.

Il quorum è quindi ufficialmente raggiunto per tutti i quesiti e le norme oggetto dei quesiti sono abrogate!
 
Il Presidente del CETRI, Angelo Consoli, ha così commentato i risultati dei referendum:
 
"Dal voto degli italiani  ai quattro referendum emerge non solo un Paese contrario al nucleare e alla privatizzazione dell'acqua, ma una nuova idea di Italia come Paese pronto per la Terza Rivoluzione Industriale, in cui l'energia e l'acqua sono beni comuni e contribuiscono alla crescita civile e sociale del Paese e non ai profitti di pochi speculatori.
 
Inoltre la bocciatura con oltre il 95% dei voti anche del legittimo impedimento ripristina nella maggioranza assoluta dei cittadini il senso di legalità messo in dubbio da chi sostiene che la legge non è uguale per tutti.
 
E di legalità ha terribilmente bisogno il nostro territorio adesso, per permettere alle fonti rinnovabili di esprimere tutto il loro potenziale, emarginando e colpendo giudiziariamente tutti coloro che hanno sporcato l'energia pulita con corruzione, atteggiamenti criminali e  violazione della normativa del lavoro.
 
Liberi da costoro, le fonti rinnovabili e tutte le altre tecnologie energetiche di Terza rivoluzione industriale potranno fare massa critica e rapidamente prendere il loro posto a sostegno di una economia moderna che sappia non solo creare la ricchezza, ma anche redistribuirla."
 
Qui di seguito il video offerto da Fondazione UniVerde contenente gli appelli di Jeremy Rifkin e di Angelo Consoli per recarsi alle urne il 12 e 13 giugno: