“Figli di Annibale”, progetto di recupero socio-professionale per comunità dell’energia Italo-Tunisine

 
 
“Se conosci la tua storia sai da dove viene, il colore del sangue che ti scorre nelle vene” – Almamegretta
 

Il CETRI-TIRES ha annunciato oggi (18/05/2011) il lancio del progetto FIGLI DI ANNIBALE, che mira a recuperare in chiave energetica le risorse umane eccellenti dei lavoratori migranti della tunisia e dei precari italiani, in apposite comunità del Cibo e dell'Energia create in collaborazione con Terra Madre.
 
 FIGLI DI ANNIBALE mira a creare, in collaborazione con TERRA MADRE, la rete di contadini creata da Carlo Petrini, una serie di comunità dell'energia in Tunisia per il reinserimento professionale e sociale di giovani immigrati tunisini reimpatriati, insieme a giovani precari o disoccupati italiani desiderosi di fare un'esperienza di vita e di lavoro all'estero.
 
Queste comunità dell'energia, che nasceranno sia in Italia che in Tunisia, saranno perfettamente autosostenibili sia economicamente che ecologicamente. In questo modo l'energia diventa strumento di promozione sociale e di crescita economica per giovani italiani (soprattutto pugliesi e siciliani) e tunisini.
 
Perchè il sole non conosce frontiere!